Santuario della SS. Trinità Misericordia Maccio di Villa Guardia (CO)

IN EVIDENZA

CATECHESI

PREGHIERE

BENEDIZIONE DELLE FAMIGLIE 2020

Benedizione delle famiglie:


a marzo iniziano le BENEDIZIONI DELLE FAMIGLIE 2020

Programma di massima:

(NB. il programma verrà confermato di volta in volta sul foglietto settimanale della Messa)

2-3-4 marzo: vie Pascoli, Adda, Volturno, Piave, Varesina bassa (fino alla rotonda di Masano), Adige, Pascoli.

9-10-11 marzo: via Varesina dalla Roverella al semaforo del Comune, via Leopardi e Carducci.

16-17-18 marzo: via Varesina dal semaforo al Centerville, via Indipendenza, Monviso e Corsica.

23-24-25 marzo: via Po e Basterna.

30-31 marzo-1 aprile: vie Isonzo, Masano, Tagliamento, Arno.

 - pausa pasquale -

11-12-13 maggio: via Tevere.

18-19-20 maggio: via Isolati di Maccio, Ajaccio, Ciavètt, scuole e ditte.



A proposito di “Benedizioni delle case”:

qualche precisazione e chiarimento pratico...

Carissima Comunità, tra poco in una parte della parrocchia svolgerò la Benedizione delle Famiglie con la visita a casa vostra: una pratica antichissima, utilissima, e (a parer mio) mai tramontata. Vi chiedo di aiutarmi a diffonderne l’annuncio:

· La zona di quest’anno: Masano, Villaguardia, Via Varesina fino ai confini con Lurate...

Vi confido che l’ultima volta (2 anni fa) non è stata una zona facile per le Benedizioni: non sempre si trovavano le persone pur scegliendo un orario h.17-19 più conveniente; spesso trovavo assenti e porte chiuse, e spesso persone nuove ed ignare della cosa, essendoci un ricambio abitativo più forte rispetto in alto a Maccio.

· Come fare? Ecco alcuni buoni consigli:

1) Facciamo girare la voce: là dove è possibile, se avete confidenza con i vostri vicini, provateci. Fatevi ‘sentinelle’, vedette, messaggeri...

2) Pensionati: state in casa. Soprattutto chi non lavora e può attendere, attenda.; sarebbe bello trovare tutta la famiglia riunita, ma ognuno faccia il possibile.

3) Non esiste l’orario migliore: purtroppo non ce ne sono altri, non è così facile  azzeccarlo; provate ad organizzarvi  per l’orario indicato (tra le 17.00 e le 19.30).

4) Spegnere la tv..., per dare spazio al clima di raccoglimento, di accoglienza, di preghiera, di rispetto al Signore “che viene a visitare il suo popolo”...

5) Durata minima: 1 minuto; sembra poco, ma per molti è già tanto; per altri è un primo contatto in cui –se serve– ci si può trovare in un secondo momento fatto con più calma… Mi piace quando trovo da chiaccherare, mi spiace quando devo ‘”tagliare corto” . Resto a disposizione per un incontro su richiesta.

6) Offerta: sì o no? molti me lo chiedono, ed è sempre possibile farla. Anche questo è un gesto antichissimo: contribuire alle necessità della Comunità cristiana è sentirsi ‘parte’ di essa dimostrando la propria appartenenza; dare l’offerta in questa circostanza può tornare comodo specialmente a chi non ha possibilità di venire spesso in chiesa ma condivide il cammino della parrocchia e/o i suoi valori; per alcuni è anche l’unico momento in cui può esprimere il suo contributo, quindi ben venga. Va detto che le offerte non vanno al prete ma alla Parrocchia: e come sapete, attualmente le nostre esigenze economiche sono molto concentrate sulla ristrutturazione dell’oratorio…

7) Dimenticavo: la consuetudine dice che si offra qualche dolcetto per i chierichetti (una merenda, biscotti, cioccolati…) vi assicuro che è un gesto sempre gradito!. Grazie davvero, a presto.  don Gigi