Santuario della SS. Trinità Misericordia Maccio di Villa Guardia (CO)

IN EVIDENZA

PREGHIERE

WEB TV

Prossimi appuntamenti

Mar 18 Settembre 2018, ore 07:00
Esposizione Eucaristica

Mar 18 Settembre 2018, ore 08:00
Lodi mattutine

Mar 18 Settembre 2018, ore 08:30
S. Messa

Mar 18 Settembre 2018, ore 17:00
S. Rosario

Mar 18 Settembre 2018, ore 17:30
S. Messa

Mar 18 Settembre 2018, ore 21:00
Supplica alla Santissima Trinità Misericordia

Mer 19 Settembre 2018, ore 07:00
Esposizione Eucaristica

Mer 19 Settembre 2018, ore 08:00
Lodi mattutine

FOGLIETTO DELLA SANTA MESSA E AVVISI PARROCCHIALI .

(p.Martín Lasarte) (p.Martín Lasarte)


SULLE DOLOROSE VICENDE DI PEDOFILIA NELLA CHIESA…

Lettera di un sacerdote cattolico al New York Times


CHE CI SIA IL CORAGGIO DI DIVULGARE 
IL BENE COMPIUTO DAI SACERDOTI


"Caro fratello e sorella giornalista, sono un semplice sacerdote cattolico. Sono felice ed orgoglioso della mia vocazione. Da vent’anni vivo in Angola come missionario.

Vedo in molti mezzi di informazione l’ampliamento del tema dei sacerdoti pedofili, con indagini condotte in modo morboso sulla vita di alcuni sacerdoti. Così si parla di uno in una città negli Stati Uniti negli anni ‘70, di un altro nell’Australia degli anni ‘80, e cosi a seguire di altri casi recenti… Certamente questo è da condannare!

Il fatto che persone, che dovrebbero essere manifestazioni dell’amore di Dio, siano come un pugnale nella vita di innocenti, mi provoca un immenso dolore. Non esistono parole che possano giustificare tali azioni.

Tuttavia, incuriosisce la disinformazione e il disinteresse per migliaia e migliaia di sacerdoti che si spendono per milioni di bambini, per tantissimi adolescenti e per i più svantaggiati in ogni parte del mondo!

Ritengo che al vostro mezzo di informazione non interessi che io nel 2002, passando per zone minate, abbia dovuto trasferire molti bambini denutriti da Cangumbe a Lwena (in Angola), poiché nè se ne occupava il governo, nè le ONG erano autorizzate.

E neanche vi importa che io abbia dovuto seppellire decine di piccoli, morti nel tentativo di fuggire dalle zone di guerra o cercando di ritornare, nè che abbiamo salvato la vita a migliaia di persone in Messico grazie all’unico punto medico in 90.000 kmq, e grazie anche alla distribuzione di alimenti e sementi.

Non vi interessa neppure che negli ultimi dieci anni abbiamo dato l’opportunità di ricevere educazione ed istruzione a più di 110.000 bambini…

Non fa notizia che oltre 60.000, tra i 400.000 sacerdoti e religiosi, abbiano lasciato la propria terra e la propria famiglia per servire i loro fratelli in un lebbrosario, negli ospedali, nei campi profughi, negli istituti per bambini accusati di stregoneria o orfani di genitori morti di AIDS, nelle scuole per i più poveri, nei centri di formazione professionale, nei centri di assistenza ai sieropositivi...o, soprattutto, nelle parrocchie e nelle missioni, incoraggiando la gente a vivere e ad amare.

Non fa notizia accompagnare la vita di un sacerdote “normale” nella sua quotidianità, tra le sue gioie e le sue difficoltà, mentre spende la propria vita, senza far rumore, a favore della comunità di cui è al servizio. La verità è che non cerchiamo di fare notizia, bensì semplicemente cerchiamo di portare la Buona Notizia, quella che senza rumore inizió nella notte di Pasqua.

Fa più rumore un albero che cade, che non un bosco che cresce. Non è mia intenzione fare un’apologia della Chiesa e dei sacerdoti. Il sacerdote non è nè un eroe, nè un nevrotico. È un semplice uomo che, con la sua umanità, cerca di seguire Gesù e di servire i suoi fratelli. In lui ci sono miserie, povertà e fragilità come in ogni essere umano; ma ci sono anche bellezza e bontà come in ogni creatura…

Insistere in modo ossessivo e persecutorio su un tema, perdendo la visione di insieme, crea realmente caricature offensive del sacerdozio cattolico e di questo mi sento offeso. Giornalista: cerchi la Verità, il Bene e la Bellezza. Tutto ciò la renderà nobile nella sua professione".
(p.Martín Lasarte - salesiano di don bosco, missionario).

Crediamo sia una riflessione condivisibile. Che ne pensate?                     don Gigi






FINO A MERCOLEDI’ 26 SETTEMBRE presso la nostra chiesetta antica: MOSTRA sulla vita del Venerabile DON GIOVANNI FOLCI

Di don Folci ne abbiamo già sentito parlare tante volte ma non è mai abbastanza; dell’Opera don Folci conosciamo bene don Walter e don Francesco Vicini; i nostri ragazzi durante il Cammino Chiavenna-Roma hanno fatto tappa a Valle Colorina (SO) dove lui è sepolto. Ecco l’occasione per il giusto approfondimento sulla vicenda di un sacerdote santo. Diceva don Folci: “Cosa voglio, o Signore, se non questo? Preti e laici Santi”. (don Gigi).

- Ingresso libero -

la chiesetta è aperta tutti i giorni h.9.30-19.00.




L'ORATORIO  è aperto dal 
Lunedì al venerdì
dalle  h.15.30 alle 17.00





riunione del CONSIGLIO PASTORALE: lunedì 17 settembre h.21 c/o Casa betania 
per preparare la prossima FESTA della MADONNA DEL ROSARIO: martedì 18 sett. h.20.45 in oratorio.



PERCORSO DI PREPARAZIONE AL MATRIMONIO CRISTIANO
ottobre 2018 - giugno 2019 (inizio: fine ottobre prossimo)
Chi fosse interessato comunichi la propria adesione in ufficio parrocchiale.

16 - 23 settembre

FOGLIETTO della SANTA MESSA

E degli AVVISI PARROCCHIALI 

















Nella sofferenza che ci procurano le piaghe ecclesiali, stringiamoci alla Croce di Cristo,
perché il male si può contrastare solo con l’amore.

14 settembre 2018