Santuario della SS. Trinità Misericordia Maccio di Villa Guardia (CO)

IN EVIDENZA

CATECHESI

PREGHIERE

FOGLIETTO DELLA s. MESSA - 5^ domenica di Pasqua (15 MAGGIO 2022)

don Gigi e il gruppo di coordinamento viaggi umanitari in Ucraina: 

L’EMERGENZA UCRAINA CONTINUA…

NON DOBBIAMO ABBASSARE LA GUARDIA

Le donazioni raccolte per l’Emergenza Ucraina sono andate a buon fine: quintali di viveri, migliaia di euro in medicinali, carrozzine e coperte, materiale per l’infanzia…..; tutto è stato consegnato alla persona di nostro riferimento:  padre Ihor, rettore del seminario greco-cattolico di Leopoli, il quale ringrazia a nome delle persone sfollate -che attualmente sono ospitate in seminario- per la grande generosità dei cittadini di Villa Guardia, in questo momento di grande incertezza e fabbisogno.  Ma l’Emergenza continua….guai abbandonarli proprio ora….. Ed ecco che organizziamo altri viaggi (il prossimo: weekend 27-29 maggio), con bisogni sempre più precisi. Grazie per quanto potete fare per noi!! Per continuare a donare denaro: nell’apposita cassetta in fondo alla chiesa (vedi reparto riviste); serviranno a finanziare i viaggi e gestire qui le necessità degli ucraini arrivati.         

Ecco qui di seguito la LISTA: 

file icon pdf EMERGENZA UCRAINA.pdf


(anche in allegato pdf.)






FOGLIETTO

Programma Parrocchiale




V DOMENICA DI PASQUA

LETTURE: At 14, 21-27; Sal 144; Ap 21, 1-5; Gv 13, 31-33. 34-35



Vangelo    Gv 13, 31-33a. 34-35
Alle mie pecore io do la vita eterna.

Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni agli altri.

Quando Giuda fu uscito [dal cenacolo], Gesù disse: «Ora il Figlio dell’uomo è stato glorificato, e Dio è stato glorificato in lui. Se Dio è stato glorificato in lui, anche Dio lo glorificherà da parte sua e lo glorificherà subito.
Figlioli, ancora per poco sono con voi. Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri. Come io ho amato voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri.
Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli: se avete amore gli uni per gli altri».














Le lacrime di coloro che soffrono non sono sterili. Sono una preghiera silenziosa che sale fino al cielo e che in Maria trova sempre posto sotto il suo manto. Con lei, Dio si fa compagno di strada, porta con noi le croci per non lasciarci schiacciare dai nostri dolori.  -
(Papa Francesco; 14 maggio 2022).


dal sito: 
https://twitter.com






IN DIOCESI: 



file icon pdf LURATE CACCIVIO_diritti sospesi.pdf


file icon pdf Saveriani-Esercizi-Spirituali-2022.pdf

https://www.diocesidicomo.it/