Santuario della SS. Trinità Misericordia Maccio di Villa Guardia (CO)

IN EVIDENZA

PREGHIERE

SPAZIO CARITAS - ORARIO DI APERTURA - Iniziative ed eventi.



CARITAS

PARROCCHIA DI MACCIO



“...NON DI SOLO PANE…”

A partire dal mese di maggio
ci mettiamo a disposizione per momenti di ascolto affinchè nessuno si senta solo.

Saremo disponibili su appuntamento, telefonando al 329.8135592 (num.Caritas),
 il primo e il terzo lunedì di ogni mese dalle 17.30 alle 19.00.

per info: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.




ORARIO DI APERTURA: 



  • distribuzione E RITIRO VESTIARIO:
MARTEDì: ORE 14.00 - 16.30/17.00
SABATO : ORE 14.00 - 16.00
  • CENTRO DI ASCOLTO:
SABATO : ORE 14.00 - 16.00
  • PACCO VIVERI:
SABATO : ORE 14.00 - 16.00


Per necessità contattare:


CARITAS PARROCCHIA di MACCIO: 329. 8135592




Iniziative Caritas
della Parrocchia di Maccio



"Raccolta e Dono"
un modo per vivere insieme:
partecipa anche tu !


 

- conto Caritas parrocchiale (per le situazioni seguite dalla nostra Caritas)

IT67S0335901600100000124028 intestato a PARROCCHIA S. M. ASSUNTA – MACCIO/ CARITÀ.


- Raccolta offerte Fondo di Solidarietà per le famiglie in difficoltà (accordo Comune-Parrocchia)

IBAN: IT67S0335901600100000124028.

raccogliamo:

· VIVERI per la Carità (pasta, tonno e legumi in scatola, passata di pomodoro, olio, latte, caffè, biscotti, riso);

· PRODOTTI PER L’IGIENE PERSONALE (saponi, dentifrici, fazzoletti di carta, spazzolini, shampoo, schiume da barba formato piccolo, deodoranti).



la possibilità di effettuare libere donazioni per:

- conto Lavori Oratorio, fermi a causa del Covid ma bisognosi dell’aiuto di tutti:  IT33M0843051840000000310697 intestato a PARROCCHIA S. M. ASSUNTA – MACCIO/ORATORIO











dal foglietto della s. Messa - Domenica 07/11/2021

i ragazzi Caritas si raccontano.....

di Marta e Matteo:

Riflessione in parrocchia:


I MIGRANTI GIA’ PRESENTI IN MEZZO A NOI. Un resoconto e...un invito!


“Non possiamo tacere quello che abbiamo visto e ascoltato” (At 4,20). Questo è l’incipit del messaggio del Papa per la giornata missionaria mondiale di quest’anno. Ma in fondo queste vocazioni toccano sempre una vita che non è la mia, la missione è una cosa così lontana che non appartiene al mio quotidiano...o forse no… Un piccolo gruppo di giovani negli ultimi anni ha fatto visita ai migranti alloggiati in alcune abitazioni a Maccio. Nulla di straordinario: una o due ore al mese in cui abbiamo portato solo una compagnia diversa. In queste circostanze, l’incontro è diventato possibilità per un confronto, un’occasione per conoscere un pezzo di mondo che abita a due passi dal nostro tetto ma che vive una realtà    estranea che sembra parallela alla nostra. È l’occasione per “vedere gli invisibili” senza partire per chissà che destinazione lontana!  Si inizia bussando alla porta di un estraneo senza nulla da offrire se non la curiosità e la voglia di un dialogo spesso condizionato da barriere linguistiche. Col tempo poi nascono dei piccoli rapporti che crescono a partire da un: “ti vengo a trovare…voglio conoscerti…ho a cuore il tuo bene”, e nei gesti così come negli sguardi si coglie il desiderio di disponibilità e apertura verso qualcosa di più grande di un appartamento. Come sarebbe bello se un giorno si riuscisse davvero a farli sentire accolti e parte attiva della comunità! Fino ad ora quello che abbiamo potuto offrire è stata una presenza sporadica ma abbiamo creduto fosse necessario fare un passo in più. Lunedì 25 ottobre abbiamo esteso l’invito a tutti coloro che volessero condividere questa riflessione; con la bella sorpresa di una buona partecipazione, è stato un momento di confronto utile a rinnovare i nostri obiettivi, discutere nuove idee e trovare un entusiasmo che si era affievolito durante la pandemia. C’è ancora tanto che si può costruire, pensare, migliorare…c’è ancora spazio per nuovi “missionari”, c’è ancora spazio per te! “Vivere la missione è credere con Lui che chi mi sta accanto è pure mio fratello e mia sorella. Che il Suo amore di compassione risvegli anche il nostro cuore e ci renda tutti discepoli missionari”. (papa Francesco) 

Se vuoi unirti a noi la prossima volta che andiamo, contattaci:

Marta Isella: 335.789 2271  -  Matteo Sonzogni: 342.5257026



CARITAS PARROCCHIALE: UN RESOCONTO

12 settembre 2021

La nostra Caritas Parrocchiale è in stretto contatto con le istituzioni (assistenza sociale comunale) e gli altri enti Caritas (diocesana); valutiamo positivamente la sensibilità di tante persone di fronte a chi è in difficoltà, soprattutto a causa della situazione Covid. Possiamo attestare che c’è tanta generosità nel donare per non far mancare i beni primari. Sicuramente questa emergenza sanitaria ha gravato su molte famiglie, causando smarrimento e insicurezza. La mancanza o perdita del lavoro ha messo in difficoltà molte persone magari già con poche disponibilità finanziarie. Le fatiche maggiori sono quelle legate al pagamento di bollette e affitto. Abbiamo percepito davvero nelle persone il timore di non avere la possibilità di mantenere i propri figli; abbiamo incontrato genitori pronti a rinunciare a tutto pur di non far mancare nulla ai propri figli, con un grande senso di frustrazione. Come Caritas Maccio ci siamo interrogati sul lavoro svolto in questo periodo e su come abbiamo affrontato le criticità. Abbiamo preso coscienza di avere dato tanto grazie alla generosità di molti ma abbiamo anche colto un bisogno di ascolto e accompagnamento molto più forte di prima. Per questo abbiamo lanciato la proposta di momenti dedicati all’ascolto per “stare con”, e non solo dare...  Ciò che facciamo, lo facciamo come Comunità, dalla quale abbiamo ricevuto il ’mandato’ ad operare a nome di tutti. Grazie!

Il gruppo Caritas parrocchiale