Santuario della SS. Trinità Misericordia Maccio di Villa Guardia (CO)
Home>Comunicazioni ed eventi>24 gennaio 2021 - 2^ Domenica della Parola di Dio

IN EVIDENZA

CATECHESI

WEB TV

COMUNICAZIONI PER LA PARROCCHIA

Prossimi appuntamenti

Nessun evento

24 gennaio 2021 - 2^ Domenica della Parola di Dio

"Tenete alta la Parola di Vita! "(Fil 2,16).


III Domenica del Tempo Ordinario (24 gennaio 2021): 2^ Domenica della Parola di Dio
 

dedicata alla celebrazione, riflessione e divulgazione della Parola di Dio.




Il prossimo 24 gennaio si celebrerà per la seconda volta la Domenica della Parola di Dio. Il tema di quest’anno è tratto dalla Lettera di San Paolo Apostolo ai Filippesi: Tenete alta la Parola di Vita! (Fil 2,16).


Papa Francesco presiederà la Santa Eucaristia alle ore 10:00 dalla Basilica di San Pietro.L’evento sarà trasmesso in diretta televisiva su Rai1 e su tutte le emittenti cattoliche del mondo collegate al Dicastero per la Comunicazione e sarà trasmesso in streaming sul portale di Vatican News (vaticannews.va).


Come per le altre iniziative del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione è disponibile sul sito internet del Dicastero il sussidio pastorale.

http://www.pcpne.va/content/pcpne/it/attivita/parola/2021/sussidio.html






La
Domenica della Parola di Dio
si colloca come un'iniziativa pastorale di Nuova Evangelizzazione, con lo scopo di ravvivare la responsabilità che i credenti hanno nella conoscenza della Sacra Scrittura e nel mantenerla viva attraverso un’opera di permanente trasmissione e comprensione, capace di dare senso alla vita della Chiesa nelle diverse condizioni in cui si viene a trovare.    


dal sito del:  PONTIFICIO CONSIGLIO PER LA PROMOZIONE DELLA NUOVA EVANGELIZZAZIONE: www.pcpne.va.










Dalla lettera apostolica Aperuit Illis
 di Papa Francesco:


(...) Il Concilio Ecumenico Vaticano II ha dato un grande impulso alla riscoperta della Parola di Dio con la Costituzione dogmatica Dei Verbum. Da quelle pagine, che sempre meritano di essere meditate e vissute, emerge in maniera chiara la natura della Sacra Scrittura, il suo essere tramandata di generazione in generazione (cap. II), la sua ispirazione divina (cap. III) che abbraccia Antico e Nuovo Testamento (capp. IV e V) e la sua importanza per la vita della Chiesa (cap. VI). Per incrementare quell’insegnamento, Benedetto XVI convocò nel 2008 un’Assemblea del Sinodo dei Vescovi sul tema “La Parola di Dio nella vita e nella missione della Chiesa”, in seguito alla quale pubblicò l’Esortazione Apostolica Verbum Domini, che costituisce un insegnamento imprescindibile per le nostre comunità.[1] In questo Documento, in modo particolare, viene approfondito il carattere performativo della Parola di Dio, soprattutto quando nell’azione liturgica emerge il suo carattere propriamente sacramentale.

È bene, pertanto, che non venga mai a mancare nella vita del nostro popolo questo rapporto decisivo con la Parola viva che il Signore non si stanca mai di rivolgere alla sua Sposa, perché possa crescere nell’amore e nella testimonianza di fede.

Stabilisco, pertanto, che la III Domenica del Tempo Ordinario sia dedicata alla celebrazione, riflessione e divulgazione della Parola di Dio. Questa Domenica della Parola di Dio verrà così a collocarsi in un momento opportuno di quel periodo dell’anno, quando siamo invitati a rafforzare i legami con gli ebrei e a pregare per l’unità dei cristiani. Non si tratta di una mera coincidenza temporale: celebrare la Domenica della Parola di Dio esprime una valenza ecumenica, perché la Sacra Scrittura indica a quanti si pongono in ascolto il cammino da perseguire per giungere a un’unità autentica e solida. (...).

La domenica dedicata alla Parola possa far crescere nel popolo di Dio la religiosa e assidua familiarità con le Sacre Scritture, così come l’autore sacro insegnava già nei tempi antichi:

 
«Questa parola è molto vicina a te, è nella tua bocca e nel tuo cuore,  perché tu la metta in pratica» (Dt 30,14).