Santuario della SS. Trinità Misericordia Maccio di Villa Guardia (CO)
Home>Comunicazioni ed eventi>Santuario SANTISSIMA TRINITÀ MISERICORDIA: 12° anniversario.

IN EVIDENZA

CATECHESI

PREGHIERE

WEB TV

COMUNICAZIONI PER LA PARROCCHIA

Santuario SANTISSIMA TRINITÀ MISERICORDIA: 12° anniversario.

Parrocchia Santa Maria Assunta



I DOMENICA DI AVVENTO










Domenica 27 novembre 2022


12° anniversario


del riconoscimento della

chiesa parrocchiale di Maccio come

Santuario Diocesano

dedicato alla



"SANTISSIMA TRINITÀ MISERICORDIA"









file icon pdf PROGRAMMA.pdf





CORONA

ALLA SS. TRINITÀ MISERICORDIA INFINITA 

(MODO DI ORDINARE LA PREGHIERA)


Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Amen.   Padre nostro…  Ave Maria ...      



Preghiera alla SS.Trinità:


Santissima Trinità, Misericordia infinita,

io confido e spero in Te!

Santissima Trinità, Misericordia infinita,

nella Luce impenetrabile del Padre

che ama e che crea;

Santissima Trinità, Misericordia infinita,

nel Volto del Figlio che è Parola che si dona;

Santissima Trinità, Misericordia infinita,

nel Fuoco bruciante dello Spirito che dà vita;

Santissima Trinità, Misericordia infinita,

io confido e spero in Te!

Tu, che ti sei donata tutta a me,

fa’ che io mi doni tutto a Te:

rendimi testimone del Tuo amore,

in Cristo mio Fratello, mio Redentore e mio Re.

Santissima Trinità, Misericordia infinita,

io confido e spero in Te! 



Annuncio del mistero, senza leggere il testo evangelico, e breve pausa di silenzio.


1. L’Immacolata concezione di Maria

2. L’incarnazione del Verbo

3. La passione di Gesù

4. La morte di Gesù in croce

 5. La risurrezione di Gesù 


Poi, per dieci volte:
  


Mio Signore e Mio Dio,

per il dono della tua Incarnazione, Passione, Morte e Risurrezione, contemplo, adoro e prego:

Santissima Trinità, Misericordia infinita,

io confido e spero in Te.  



Al termine di ogni decina:

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.

Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.



Si riprende enunciando il Mistero successivo e la decina, e così via.

Alla fine della quinta decina:


Preghiera di adorazione e contemplazione alla Trinità


Santissima Trinità, Padre, Figlio e Spirito Santo,
Misericordia infinita,

Vi  adoro profondamente

e Vi contemplo nel Corpo, Sangue, Anima e Divinità

di Nostro Signore Gesù Cristo,

nel quale Ti sei donata a noi

e sei presente su tutti gli altari della terra.

Per questo vengo a Voi

e Vi chiedo perdono per i peccati miei e di tutti gli uomini.

Vi chiedo, abbandonato al Cuore Santissimo del Figlio e per intercessione del Cuore Immacolato di Maria,

il dono della pace,

la benedizione delle famiglie,

Consiglio alla tua Chiesa,

e di portare in Paradiso le anime di tutti i miei fratelli; in particolare Vi prego per quelle persone

per cui nessuno prega più.



Preghiera finale alla SS Trinità per il dono della Beata Vergine Immacolata


Santissima Trinità, Misericordia infinita,

noi ti adoriamo, noi ti benediciamo, noi ti lodiamo

per il dono immenso della Beata Vergine Maria,

Figlia del Padre, Madre del Figlio, Sposa dello Spirito. Vergine Immacolata,

Dono della Misericordia: intercedi per noi!

Madre della Chiesa: proteggila!

Vergine potente contro il male: difendila!

Santissima Trinità, Misericordia infinita,

noi ti adoriamo, noi ti benediciamo, noi ti lodiamo.

Madre della Misericordia,

Dono della Santissima Trinità,

guidaci all’incontro col Verbo che si dona,

col Padre che ci ama e nel Verbo a noi discende, all’incontro con lo Spirito che da Essi a noi è donato

e per Essi in noi prega.

Santissima Trinità, Misericordia infinita,

noi ti adoriamo, noi ti benediciamo, noi ti lodiamo. 


Conclusione:

Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male,

e ci conduca alla vita eterna. Amen.




Il Santuario apre le porte perché tutti sperimentino che Dio è misericordia 


Sabato 27 novembre 2010, vigilia della prima domenica di Avvento:
istituzione del Santuario.


Non a caso il 27 novembre ricorreva l’anniversario dell’apparizione della Madonna a S. Caterina Labouré, nella cappella del convento delle Vincenziane a Parigi, in Rue de Bac. Proprio 180 anni fa (anche nel 1830 era il sabato antecedente la prima domenica di Avvento) la Vergine Immacolata ha voluto “impegnarsi” ad accompagnare il cammino di una umanità a volte molto lontana dal mistero di Dio e dal suo amore.













"giornata Eucaristica straordinaria" e
TUTTE LE INIZIATIVE: 
IN ALLEGATO .pdf